Oltre Seoul….

Sembra che la Corea del sud non sia meta di turismo occidentale. Seoul a parte, dove in ogni caso la conoscenza dell’inglese é scarsa, il resto della regione non é abituato a vedere turisti che non siano di origi e asiatica.

A Icheon, cittadina famosa per la produzione di ceramiche a 70 km dalla capitale, abbiamo avuto qualche difficoltá a far capire quello che volevamo vedere. Cosa risolta con un inglese maccheronico e tanta biona volontá.

Oggi a Makpo, città di grandi pescherecci a 300 km da Seoul, abbiamo dovuto spiegarci a gesti, indicare i piatti che volevamo mangiare ed usare il traduttore vocale per farci capire. Un pò faticoso ma divertente perché ti permette di entrare in sintonia con le persone che si sforzano di capirti e si entusiasmano quando gli dici che sei italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *