Brasile – Amazzonia

Dopo il primo viaggio in Brasile, nel 2002, anche nel 2003 abbiamo deciso di tornare in questo bellissimo paese per esplorare il nord e per, soprattutto andare alla scoperta dell’Amazzonia poco conosciuta e non proprio vicina alla civiltà. Avendo letto dell’Associazione Amazzonia e  della Riserva Xixuau-Xiparina, che si trova a 500 Km da Manus, abbiamo deciso di andare a vederla. Partiti da Manaus, a bordo della “Certeza”, un nome una garanzia, battello privo di ogni confort, dormendo su amache appese qua e là, mangiando il pesce del rio e bevendone le sue acque rese scure dal tannino, dopo 52 ore di navigazione, tra il Rio Negro ed il Rio Juaperi arrivDonne Rio Payominoiamo alla riserva di Xixuau. La riserva, abitata dai nativi Cabloco, si sviluppa su alcuni isolotti formati da vari affluenti del Rio Negro, per spostarsi da un isolotto all’altro si usano delle piccole piroghe. L’isola principale ospita le grande “Maloca” tipica abitazione locale, dove ci si riunisce per i pasti e per fare festa  ed altre più piccole adibite ad abitazioni. Le giornate in questo paradiso si susseguono lente tra escursioni nella foresta (anche di più giorni), escursioni in canoa, pesca diurna e notturna passeggiate tante chiacchiere e feste. Presto si diventa amici di tutti e lasciare tutta questa bellezza, dopo 10 giorni, è veramente difficile. Un’esperienza davvero consigliata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *